ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

SEZIONI TERRITORIALI:
ITALIA

PONI UN QUESITO

AGLI OPERATORI DEL SETTORE

Inserire oggetto
Inserire testo
Inserire email

ALLEGA FILE (Max 5mb)





OPERATORI E CENTRI

APRI - CHIUDI

SIsa, terza settimana nazionale del colesterolo: controlli e visite gratuite

Sette giorni dedicati ad un’unica patologia: l’ipercolesterolemia familiare. Grazie alla terza settimana nazionale promossa dalla Società italiana per lo studio dell’aterosclerosi (Sisa), in programma da lunedì 19 a sabato 24 settembre, sarà possibile...




Roma cuore 2016, dal 13 al 15 ottobre

Domani prende il via “ROMACUORE”, il Congresso di cardiologia, giunto alla sua XIIIa edizione per l’aggiornamento sulle novità e sui reali progressi scientifici applicabili. In tutte le tre giornate ampio spazio verrà dedicato agli approfondimenti su vari temi...




Per la prima volta in Europa un paziente ha potuto ricevere un cuore da parte di un donatore deceduto. L´incredibile operazione è avvenuta nel Regno Unito al Papworth Hospital del Cambridgeshire, dove, su di un uomo di 60 anni, è stato trapiantato con successo l’organo, fermo, prelevato da un cadavere. Questo è stato possibile riattivando il cuore “morto” tramite una pompa. Il cuore è stato messo in una teca con una soluzione conservante, non nel ghiaccio, ma in un ambiente caldo con un circuito sterile di sangue che ne ha ripristinato il...




Emergenze più volte denunciate e mai risolte quali l’omesso delle ferie maturate, la mancanza di riposi compensativi, il numero delle reperibilità superiore a 10 mensili, l’inadeguata utilizzazione del personale in sala operatoria ed alla carenza di infermieri. Questi i punti critici denunciati dalla Cgil Fp per bocca del segretario provinciale Sergio Zinni e dalla Cgil medici aziendale tramite Maria Piccone. Al centro della questione il reparto di Cardiochirurgia del nosocomio di Chieti.  




L´ospedale San Salvatore dell´Aquila punto di riferimento per l’esame-verita´ sulla cardiopatia ischemica che decifra i sintomi atipici non solo d’Abruzzo ma anche delle regioni limitrofe. Ma entriamo più nello specifico di questo esame che ha spinto più di 80 pazienti nell’ultimo anno a rivolgersi al nosocomio aquilano. Si tratta della cardioTac di 640 strati, macchinario di altissima tecnologia che con un flash scattato al cuore permette all´istante di chiarire non i sintomi tipici che evolvono in un infarto bensì i segnali...




Al Centro cardiologicoi Monzino, il dottor Bartorelli ha sperimentato su tre pazienti la nuova clip per la cardiochirurgia mini-invasiva. Durante la sostituzione di valvole aortiche o mitraliche, in rari casi si possono perdere i punti di fissaggio della valvola artificiale, che danno luogo a forellini, detti leak, pericolosi per la vita del paziente. Il dottor Alamanni, direttore della Chirurgia cardiovascolare, e il dotto Bartorelli, direttore della Cardiologia interventistica, hanno eseguito gli interventi: i “leak paravalvolari”, riparazione mininvasiva a cuore battente dei...




 Il dottor Eric Berreklouw ha ritenuto che le innovazioni nel campo della cardiochirurgia non dovessero mai fermarsi: le innovative tecnologie sperimentate riguardano la cardiochirurgia senza suture, ed hanno come scopo che il cuore non venga fermato ed aperto. Poco dopo aver ultimato il suo dottorato, il dottor Berreklouw si è dedicato alle tecniche mini-invasive senza sutura nella cardiochirurgia. Attualmente ha registrato 20 brevetti per la chirurgia di bypass aorto-coronarico e la sostituzione e la riparazione della valvola. Per quanto riguarda l’interno del cuore,...




I miglioramenti apportati dalla chirurgia mini – invasiva nella cardiochirurgia sono oggi davvero notevoli. La sostituzione della valvola aortica ha durata di un’ora, e il taglio è limitato a 5 cm. Sono molti i benefici tra cui la drastica riduzione di infezioni, dei sanguinamenti, e il decorso post-operatorio si abbrevia. Il miglioramento è anche dal punto di vista estetico. La sostituzione della valvola aortica avviene soprattutto nei pazienti soggetti da una stenosi che rallenta il flusso sanguigno tra il ventricolo sinistro e l’arteria aorta. Ne...




Arriva dagli USA la nuova tecnica che permette di riparare il cuore tramite il polso, mediante l’inserimento di un piccolo catetere. Tale procedura andrebbe a sostituire la tecnica di inserimento mediante arteria femorale. Secondo i cardiochirurghi dell’Università dell’Illinois e del Jesse Brown VA Medical Center di Chicago, questa tecnica avrebbe un forte impatto sui tempi di ripresa postoperatori e sulle spese ospedaliere, senza contare la notevole riduzione del rischio di emorragia nei pazienti. Inoltre tale intervento prevede che il degente possa tornare a...




CATANZARO - Un intervento innovativo, realizzato per via completamente percutanea, senza anestesia generale, sarà oggetto di una presentazione che avrà luogo martedì 30 dicembre, alle ore 11.00, presso la Sala Multimediale dell’Unità di Emodinamica (Edificio Clinico, padiglione A) del Campus dell’Università Magna Graecia di Catanzaro. L´operazione ha visto l’impianto di un nuovo tipo di valvola cardiaca, posizionata all’interno di una precedente valvola biologica non più funzionante. A illustrare la procedura adottata...




Nella sezione dipartimentale di emodinamica di Pisa, diretta da Sonia Petronio, presso l´ospedale di Cisanello è stato eseguito il primo impianto in Italia, del nuovo sistema CoreValve Evolut R. Questo è l´innovativo sistema per la sostituzione transcatetere della valvola cardiaca destinato ai pazienti con stenosi aortica severa. L´intervento e´ perfettamente riuscito. La news è stata divulgata pochi minuti fa dall´azienda ospedaliero universitaria pisana. Il paziente 85enne è in ottima salute. Ecco le dichiarazioni rilasciate a...




Novità importanti nella cura delle malattie cardiovascolari, arriva Mitraclip. Nello specifico il sistema innovativo, ideato a cura del Policlinico Gemelli , consiste in una azione cutanea che consente di impiantare sulla tradizionale valvola mitralica una sorta di molletta che attraversa interamente la vena su cui si interviene chirurgicamente,  in questo modo l’intervento risulta meno invasivo.  Allo stato attuale circa il 6% dei soggetti con oltre 60 anni di età presenta un passaggio del flusso sanguigno insufficiente o quanto meno non perfetto, in una delle 4...




 
 

OPERATORI E CENTRI