ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

SEZIONI TERRITORIALI:
ITALIA

PONI UN QUESITO

AGLI OPERATORI DEL SETTORE

Inserire oggetto
Inserire testo
Inserire email

ALLEGA FILE (Max 5mb)





OPERATORI E CENTRI

APRI - CHIUDI

Rapporto padre - figlio: cinque comportamenti da evitare

La società moderna ha po’ mischiato le carte tra ruoli e compiti di madri e padri. Non di rado capita che ci siano dei veri e propri ribaltamenti dei ruoli tradizionali, ma allo stesso tempo può succedere che si tenda a dare ancora poca importanza e spazio ai sentimenti dei...




Gli Stati Uniti sono un paese con forti tensioni sociali nascoste solo in apparenza dal valore simbolico di un presidente nero. In Italia fenomeni di razzismo sono diffusi tanto quanto negli altri paesi, almeno se si guarda alle percentuali, eppure il numero di immigrati, ancora guardando le percentuali, è inferiore rispetto ai paesi che hanno avuto un impero coloniale e hanno dovuto affrontare i flussi migratori o rispetto alla Germania, la cui economia ha attirato grandi masse migratorie. Non serve parlare di politica e politici per elencare fenomeni di discriminazione razziale,...




ANCONA. Entra nel vico la rivoluzione della ricetta elettronica anche nelle Marche. Fino ad ora in ambito territoriale si è provveduto ad ultimare la fase sperimentale che ha interessato 327 farmacie sulle 522 totali e 108 medici del Servizio sanitario regionale, per un totale di 37.538 ricette elettroniche elaborate. L’obbiettivo del progetto è garantire una maggiore tracciabilità delle prestazioni, consentendo il miglioramento del monitoraggio del sistema sanitario, la semplificazione dell’accesso ai servizi da parte dei cittadini, lo snellimento delle...




MANTOVA. Ritornano a grande richiesta le visite dopo cena in Lombardia. La sperimentazione che ha avuto oggetto il periodo tra maggio e luglio sono andate in modo più che soddisfacente. Erogate nel lasso di tempo di riferimento più di 1600 prestazioni. La Regione ha così deciso di prorogare l´iniziativa fino a dicembre. Buone notizie anche dal fondo sanitario nazionale: deciso il riparto, alla Lombardia va mezzo miliardo in più del 2013. Gli ambulatori saranno aperti nelle fasce serali dalle 18 alle 22, il sabato ed eventualmente anche la domenica....




MILANO. La riforma del sistema, partendo dall’analisi del bisogno e dall’ascolto del territorio, si connota come una sfida in questo periodo di spending review: le Regole per la gestione del Servizio Sanitario e Sociosanitario per l´anno 2014 gettano infatti le basi per garantire, attraverso l’appropriatezza delle prestazioni e l’applicazione dei costi standard, i livelli di qualità ed efficienza raggiunti. L’applicazione dei costi standard, infatti, consentirà a Regione Lombardia di stanziare 60 milioni di Euro in più rispetto allo...




GENOVA. Confartigianato accende i riflettori sui costi della sanità in Liguria: 2.043 euro per ogni cittadino: è il settimo valore più alto d’Italia, contro una media nazionale di 1.903 euro. Costi più alti solo in Provincia autonoma di Bolzano (2.291), Provincia autonoma di Trento (2.265), Valle d’Aosta (2.260), Friuli Venezia Giulia (2.127), Molise (2.074) e Lazio (2.048). Situazione difficile per utenti che, stando sempre ai dati di Confartigianato, sarebbero più felici avendo una sanità più funzionale con meno attese agli...




La ricetta dematerializzata sembra stia procurando qualche problema di assestamento ai medici di famiglia. Va meglio invece tra le farmacie territoriali. La sperimentazione ha coinvolto una ventina di medici della Liguria e sta interessando in particolare le farmacie adiacenti agli ambulatori coinvolti. Tra le varie problematiche riscontrate dai medici di famiglia, da quanto si apprende, molte sarebbero di origine tecnica, legate al fatto che l´uso della ricetta dematerializzata produrrebbe rallentamenti in generale ai gestionali e al computer, con disguidi per i pazienti. Intanto...




GENOVA. Anche la Liguria si dimostra sensibile alle fasce di reddito deboli e attiva forme di assitenza sanitaria agevolata. A cominciare da una convenzione tra l’ambulatorio Genova Salute e l´Istituto Comprensivo San Teodoro: quattro grossi plessi scolastici con alcune centinaia di allievi ai quali sono state distribuite tessere sanitarie  per loro e i familiari affinché fruiscano di cure a tariffe decrescenti secondo reddito. Ad Alassio di questa rete fa parte Alassiosalute, con la sua storia singolare: nasce per iniziativa dei medici di famiglia locali, ne ospita 8,...




GENOVA. Su 240 strutture Asl soltanto Liguria e Basilicata possono vantare una sanità pubblica trasparente al 100%. I dati riferiti appartengono all’indagine ´Riparte il futuro´, promossa da Libera e Gruppo Abele, attraverso l´iniziativa "Salute: obiettivo 100%", il primo monitoraggio civico delle  aziende sanitarie italiane, condotto in collaborazione con Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali). Le Asl sono state classificate in base a un punteggio che misura il livello di applicazione della legge 190/2012 sulla lotta alla...




L´assistenza sanitaria, disciplinata dall´articolo art. 32 della Costituzione italiana, garantisce il diritto di salute dei cittadini. Per tutti i pazienti, è consentita, in via di eccezione, l’assistenza sanitaria all’estero preventivamente autorizzata solo per le prestazioni di altissima specializzazione che non siano ottenibili nel nostro Paese tempestivamente o in forma adeguata alla particolarità del caso clinico. Per avere l’autorizzazione al trasferimento per cure l’interessato, o chi per esso, deve presentare all’Azienda...


leggi...

SEI OBESO A 18 ANNI? COSTI 100 MILA EURO IN PIU’ I numeri - Secondo i recenti dati Istat l´obesità infantile è sempre più diffusa nel nostro Paese dove, tra i 6 e i 17 anni, un bambino su 3 è sovrappeso e uno su 4 è obeso. Bisogna considerare che circa 1 milione e 100 mila bambini italiani ha problemi di peso e che, senza un intervento radicale, più di 1 milione di giovani con problemi di peso potrebbe vivere dai 10 ai 20 anni in meno rispetto ai coetanei normopeso. Questo dato indica come l´Italia si trovi a dover gestire un...




 
 

OPERATORI E CENTRI