ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

NEWS

Allergie: obbligatorie le segnalazioni delle sostanze a rischio da parte dei ristoranti


OPERATORI E CENTRI

APRI - CHIUDI

In Italia sono ben otto milioni i soggetti affetti da allergia alimentare. Questi rischiano l'insorgenza di uno choc anafilattico che potrebbe condurli a morte se ingeriscono ciò che è loro proibito. Circa 150 mila i celiaci conteggiati e dodici milioni i soggetti intolleranti. Affinché il cibo assunto possa essere sicuro a partire dal 13 Dicembre, in applicazione del Regolamento europeo 1169 del 2011, diventa obbligatoria la trasparenza nei menù. Questa normativa è già vigente negli altri Stati dell'Unione Europea e in Italia se ne è discusso con i ministeri dello Sviluppo economico a partire dal 28 Novembre. Dal 13 Dicembre, entrando in un qualsiasi esercizio gastronomico, troveremo il classico menu accompagnato da un "foglietto illustrativo" che segnalerà la presenza dei nutrienti che possono costituire fonte di allergia o un "addetto allergeni" che affiancherà il cameriere o il sommelier. Gli alimenti che devono essere oggetto di segnalazione sono le uova, i crostacei, il latte ed il lattosio, le arachidi, la soia, il sedano, la senape, i cereali contenenti glutine, la frutta a guscio (mandorle, nocciole, noci, pistacchi), i semi di sesamo, i lupini, i molluschi, l'anidride solforosa e i solfiti se superiori a determinate concentrazioni. La UE prevede anche un continuo aggiornamento degli allergeni. Il cittadino allergico, quindi, non esiti a pretendere spiegazioni e chiarimenti in quanto il diritto alla salute è irrinunciabile. Come ogni novità, il suddetto regolamento è andato incontro ad aspre polemiche da parte delle categorie di settore. Lino Enrico Stoppani, presidente di Fipe (Federeazione Italiana Pubblici Esercizi) lamenta la mancanza di indicazioni precise circa l'adempimento di tali obblighi. Giselda Colombo, allergologa del San Raffaele di Milano, invece accoglie entusiasta la nuova normativa che va a tutelare la salute dei cittadini.

Pubblicato il: 05/12/2014
Redazione: Pagine Salute


INSERISCI COMMENTO:

Inserire Username
Inserire Password
IMMAGINE:
VIDEO:
PDF:
Inserire Commento



NON SEI ANCORA ISCRITTO AL PORTALE? ISCRIVITI!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA:


INVIA QUESTA NOTIZIA:
 

ACCEDI ALLA HOME PAGE TERRITORIALE DI:

ALLERGOLOGIA E IMMUNOLOGIA CLINICA

 
 

REDAZIONALI CORRELATI:

EVENTI

IN PROGRAMMA
REALIZZATI

OPERATORI E CENTRI