ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

NEWS

Cancro della vescica, nuova cura da Londra


OPERATORI E CENTRI

APRI - CHIUDI

Sono circa 20mila i casi di tumore alla vescica che vengono diagnosticati ogni anno in Italia. Circa 16mila riguardano gli uomini, mentre i restanti 4mila le donne. Le cause sono diverse, in primis il fumo di sigaretta, ma anche la dieta gioca un ruolo importante: infatti non bisogna abusare di frittura e grassi. Come con altri tipi di tumori, la diagnosi precoce è molto importante, infatti può capitare che si scopra di avere questo tipo di patologia solo per caso e solo quando la situazione è ormai in stadio avanzato. Fino ad oggi l´unica possibilità per curare un tumore alla vescica allo stato avanzato è la chemioterapia, ma da Londra è in arrivo una nuova terapia per curare il cancro in fase avanzata. Risultati incoraggianti infatti provengono da uno studio su 68 pazienti, condotto dai ricercatori della Queen Mary University di Londra. Nella sperimentazione, il farmaco MPDL3280A è stato testato sui pazienti malati di carcinoma vescicale uroteliale in stadio avanzato che non avevano ottenuto benefici con le cure tradizionali. L’anticorpo monoclonale MPDL3280A è stato creato per bloccare una proteina, la PD-L1, che aiuta le cellule cancerose a eludere la sorveglianza del sistema immunitario ed è spesso presente nei malati di cancro vescicale. Dopo sei settimane di terapia il tumore si era ridotto nel 43% dei pazienti PD-L1-positivi (dopo 12 settimane nel 52%) e in due partecipanti non c’è addirittura più traccia della malattia. E il farmaco è risultato efficace anche nell’11% dei malati nei quali quella specifica mutazione genetica non è presente. Il responso favorevole alla cura pare essere duraturo nel tempo e il medicinale sembra ben tollerato. Si tratta quindi di un farmaco molto promettente, ovviamente si attendono i risultati di altri studi per avere la conferma.

Pubblicato il: 05/02/2015
Redazione: Pagine Salute


INSERISCI COMMENTO:

Inserire Username
Inserire Password
IMMAGINE:
VIDEO:
PDF:
Inserire Commento



NON SEI ANCORA ISCRITTO AL PORTALE? ISCRIVITI!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA:


INVIA QUESTA NOTIZIA:
 

ACCEDI ALLA HOME PAGE TERRITORIALE DI:

UROLOGIA

 
 

REDAZIONALI CORRELATI:

EVENTI

IN PROGRAMMA
REALIZZATI

OPERATORI E CENTRI