ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

NEWS

Screening tumori, ancora troppe differenze tra Nord e Sud


OPERATORI E CENTRI

APRI - CHIUDI

Pochi giorni fa a Perugia si è tenuto il XIII Convegno dell´Osservatorio nazionale di screening, durante il quale è stato stilato un breve rapporto riguardante i programmi di screening messi in atto dalle varie Regioni italiane per la prevenzione di alcune malattie. Lo screening è un servizio sanitario gratuito spettante a tutti i cittadini indipendentemente dalla Regione di residenza. Da questo rapporto è emerso che le Regioni si organizzano sempre meglio per cercare di fornire ai cittadini la possibilità di effettuare la prevenzione in maniera gratuita. Sono stati più di 11 milioni gli inviti mandati agli italiani per sottoporsi a vari test, tra cui la mammografia, il pap-test, il test del colon retto. Con un po´ di sorpresa si è scoperto che sono sempre di più i cittadini che accettano questi inviti e si recano a fare questi test gratuiti. E´ però da notare ancora una certa differenza esistente tra le Regioni del Centro-Nord e quelle del Sud. Molto spesso infatti, a causa della disorganizzazione degli enti regionali, le persone che risiedono al Sud non ricevono affatto questi inviti, e questo va sicuramente a discapito di una corretta campagna di prevenzione. Per quanto riguarda la mammografia, 3 donne su 4 sono regolarmenta invitate a fare questo esame e si registra un incremento del 6,3% con una notevole differenza tra Nord, dove più di 9 donne su 10 effettuano una mammografia, Centro dove le donne sono 8 su 10 e Sud dove purtroppo sono appena 4 su 10 le donne che fanno questo esame. In linea generale, dal 2011 al 2013 il 70% delle donne di età compresa fra i 50 e i 69 anni ha eseguito una mammografia preventiva. Anche lo screening colonrettale è in aumento: infatti gli italiani che hanno ricevuto l´invito sono passati dal 57% al 62%. A sottoporsi al test del colon-retto sono più le donne rispetto agli uomini al di sopra dei 60 anni, 49% contro 45%. Questo aumento riguarda soprattutto il Sud e le isole, al Nord e al Centro il dato resta quasi invariato rispetto agli altri anni. Per quanto riguarda la prevenzione del tumore del collo dell´utero, sono in aumento sia gli inviti ad effettuare il Pap-test, sia le donne che accettano e si sottopongono all´esame. L´adesione è superiore tra le donne con più di 45 anni rispetto alle più giovani.

Pubblicato il: 26/02/2015
Redazione: Pagine Salute


INSERISCI COMMENTO:

Inserire Username
Inserire Password
IMMAGINE:
VIDEO:
PDF:
Inserire Commento



NON SEI ANCORA ISCRITTO AL PORTALE? ISCRIVITI!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA:


INVIA QUESTA NOTIZIA:
 

ACCEDI ALLA HOME PAGE TERRITORIALE DI:

PREVENZIONE

 
 

REDAZIONALI CORRELATI:

EVENTI

IN PROGRAMMA
REALIZZATI

OPERATORI E CENTRI