ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

NEWS

Contraccezione, resta obbligo prescrizione


OPERATORI E CENTRI

APRI - CHIUDI

Il Consiglio Superiore di Sanità rispedisce al mittente il parere dell’Ema (Agenzia Europea dei Farmaci) sulla libera vendita del farmaco contraccettivo “EllaOne” senza obbligo di prescrizione medica. L’intervento del Css era stato espressamente richiesto dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin per fare chiarezza sulla spinosa questione della ben nota “pillola dei 5 giorni dopo”, da molti vista come un’ulteriore conquista di libertà e diritti delle donne, da altri come uno stratagemma per legalizzare una forma di aborto. Allo stato attuale, al contraccettivo d’emergenza si potrà ricorrere solo con il nulla osta medico e in caso di sospetta gravidanza in corso, solo dopo aver effettuato un test di avvenuto concepimento. L’Ema, come detto, aveva invece sottolineato l’assoluta sicurezza del farmaco e l’importanza del velocizzare il suo accesso senza prescrizione, in modo da prevenire gravidanze indesiderate perché funzionale nel “ritardare l’ovulazione”. Quindi in linea teorica non si tratterebbe di aborto, e del resto anche lo stesso Css in precedenza aveva considerato questa opzione, imponendo tuttavia un test di gravidanza preventivo per escludere ogni rischio. Tutto da rifare ora, e si attende il parere decisivo dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco), che in caso di responso in linea con l’ultimo giunto dal Css, dovrà documentare e motivare la decisione in sede europea. 

Pubblicato il: 11/03/2015
Redazione: Pagine Salute


INSERISCI COMMENTO:

Inserire Username
Inserire Password
IMMAGINE:
VIDEO:
PDF:
Inserire Commento



NON SEI ANCORA ISCRITTO AL PORTALE? ISCRIVITI!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA:


INVIA QUESTA NOTIZIA:
 

ACCEDI ALLA HOME PAGE TERRITORIALE DI:

FARMACEUTICA

 
 

REDAZIONALI CORRELATI:

EVENTI

IN PROGRAMMA
REALIZZATI

OPERATORI E CENTRI