ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

NEWS

Infarto, la rabbia aumenta il rischio


OPERATORI E CENTRI

APRI - CHIUDI

Uno scatto di ira incontrollata equivale ad uno sforzo fisico molto intenso, l’incapacità di controllarsi può aumentare di 8 volte le probabilità di un attacco cardiaco, dalle 2 alle 48 ore successive all’episodio. Ad affermarlo è uno studio realizzato presso il Royal North Shore Hospital di Sidney, in cui è stata evidenziata la stretta correlazione tra l’eccesso di collera, la rottura di placche aterosclerotiche o la formazione di trombi ostruttivi. Anche la costante condizione di ansia provocata da stress familiare o professionale può nuocere al cuore, e in questo caso il rischio di infarto cresce addirittura di 9 volte. Nonostante fino ad una certa età, le donne siano geneticamente più protette da episodi di infarto grazie agli estrogeni, sono tuttavia più esposte a sindrome cronica da stress, poiché su di loro grava maggiormente l’equilibrio della famiglia. Particolarmente frequente tra gli individui di sesso femminile è anche la sindrome di Tako-Tsubo o del cuore spezzato, per cui un grosso dispiacere provoca l’abnorme produzione di adrenalina e noradrenalina che fanno collassare il cuore. Sulla stessa linea la ricerca della Harvard School of Public Health, secondo cui il singolo scatto di rabbia non implicherebbe grandi conseguenze, quanto “l’abitudine” al perdere la calma di frequente. Si stime infatti 5 attacchi di rabbia in media al giorno, corrispondano a 158 infarti in più ogni 10mila persone, indipendentemente dalla predisposizione vascolare. Nei soggetti con problemi di cuore il rapporto cresce invece fino a 657 potenziali attacchi cardiaci ogni 10mila persone. 

Pubblicato il: 18/03/2015
Redazione: Pagine Salute


INSERISCI COMMENTO:

Inserire Username
Inserire Password
IMMAGINE:
VIDEO:
PDF:
Inserire Commento



NON SEI ANCORA ISCRITTO AL PORTALE? ISCRIVITI!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA:


INVIA QUESTA NOTIZIA:
 

ACCEDI ALLA HOME PAGE TERRITORIALE DI:

CARDIOLOGIA

 
 

REDAZIONALI CORRELATI:

EVENTI

IN PROGRAMMA
REALIZZATI

OPERATORI E CENTRI