ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

NEWS

Stop alle nascite premature


OPERATORI E CENTRI

APRI - CHIUDI

Il ritardo di crescita fetale è una complicazione della gravidanza dovuta all’insufficiente sviluppo del feto per l’epoca gestazionale ed in Inghilterra colpisce l’8 per cento delle future mamme. Al momento non ci sono cure, né esami che permettano di individuare tale patologia all’inizio della gravidanza, rendendo inevitabile la morte nell’utero in alcuni casi, oppure la nascita di bambini prematuri e con problemi di salute spesso molto gravi, in altri casi. Il più grande rischio immediato è quello di paralisi cerebrale, mentre i bambini che superano con successo il loro stato di prematurità, sono predisposti a diventare pazienti diabetici e/oppure affetti da malattie cardiovascolari, una volta superata l’infanzia.   L’Everrest Project nasce dalla volontà di intervenire direttamente sul feto stimolandone la crescita attraverso l’iniezione di una proteina nell’arteria che irrora l’utero. Il ritardo di crescita fetale, infatti, dipende dalla mancata circolazione di nutrienti ed ossigeno dal sangue materno a quello del nascituro, attraverso la placenta. Tra la 24° e la 27° settimana di gravidanza, inoltre, ogni giorno in più trascorso nell’utero, aumenta del 2 per cento le possibilità di sopravvivenza del feto.   L’efficacia di tale studio, condotto presso l’University College Hospital (UCH) di Londra e finanziato dall’Unione Europea per un totale di 6 milioni di euro, verrà auspicabilmente testata entro il prossimo anno, proprio nei reparti dell’UCH e di altri tre ospedali europei.   Previa approvazione governativa, infatti, vari gruppi di future mamme che abbiano superato la 20° settimana di gestazione, e con evidente ritardo di crescita intrauterina, sperimenteranno questa nuovissima cura entro il 2016.     Dott.ssa Federica Tedeschi Redazione estera: Corrispondente Pagine Salute da Londra  

Pubblicato il: 24/03/2015
Redazione: Pagine Salute


INSERISCI COMMENTO:

Inserire Username
Inserire Password
IMMAGINE:
VIDEO:
PDF:
Inserire Commento



NON SEI ANCORA ISCRITTO AL PORTALE? ISCRIVITI!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA:


INVIA QUESTA NOTIZIA:
 

ACCEDI ALLA HOME PAGE TERRITORIALE DI:

NEONATOLOGIA

 
 

REDAZIONALI CORRELATI:

EVENTI

IN PROGRAMMA
REALIZZATI

OPERATORI E CENTRI