ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

NEWS

SIsa, terza settimana nazionale del colesterolo: controlli e visite gratuite


Sette giorni dedicati ad un’unica patologia: l’ipercolesterolemia familiare. Grazie alla terza settimana nazionale promossa dalla Società italiana per lo studio dell’aterosclerosi (Sisa), in programma da lunedì 19 a sabato 24 settembre, sarà possibile effettuare consulti gratuiti in 30 diversi centri. Giovanissimi, adulti o anziani potranno contattare le strutture che hanno aderito alla campagna per ricevere informazioni sui problemi di ipercolesterolemia familiare e sulla necessità di tenere sotto controllo i valori sin da giovani. “Questa settimana ha lo scopo di aumentare la consapevolezza dei cittadini su questa problematica – ha spiegato Marcello Arca, professore di Medicina Interna della Sapienza di Roma, responsabile dell’Unità Operativa Semplice del Centro di Arteriosclerosi e Segretario della Società Italiana per lo studio dell’Arteriosclerosi – E’ una campagna importante perché l’ipercolesterolemia è causa di molte malattie, la più grave è l’infarto del miocardio. Purtroppo non da segni di sé, se non attraverso degli esami diagnostici. Per questo, ognuno di noi, almeno una volta nella vita, deve misurare l’ipercolesterolemia”. Marcello Arca, professore di Medicina Interna della Sapienza di Roma, responsabile dell’Unità Operativa Semplice del Centro di Arteriosclerosi e Segretario della Società Italiana per lo studio dell’Arteriosclerosi:   “Questa settimana – ha commentato Francesco Angelico, direttore del Day service di medicina Interna e Malattie Metaboliche della prima clinica medica del Policlinico Umberto I di Roma – punta l’attenzione soprattutto su l’ipercolesterolemia familiare, una malattia molto importante perché considerata una dei principali fattori di rischio dell’arteriosclerosi e dell’infarto del miocardio. E’ una patologia sotto diagnosticata, si ritiene che venga diagnosticata solo nel 20% dei casi e di conseguenza sotto trattata, non curata. Non esistono sintomi che possano indicare questa patologia, ma un campanello d’allarme è la storia familiare del paziente. Laddove ci siano dei casi in famiglia di ipercolesterolemia o di eventi cardiovascolari precoci è chiaro che questa situazione impone una misurazione del colesterolo in tutti i discendenti, sopratutto nei più giovani”. L’alterazione del colesterolo può essere dovuta ad un’alterazione genetica, ma anche a degli scorretti stili di vita: “Quasi un italiano su tre ha livelli elevati colesterolemia -ha aggiunto Marcello Arca – in questi casi parliamo di colesterolemia non appropriata che non dipende solo dal valore in sé del colesterolo, ma anche da una serie di fattori che caratterizzano la persona. Per capire meglio: una persona che non ha valori altissimi di colesterolemia ma che è iperteso, diabetico, fumatore, è più a rischio di un altro che ha un valore più alto di colesterolemia ma non presenta altre patologie o scorretti stili di vita. In altre parole, la forma non genetica dev’essere valutata nel complesso dei fattori di rischio di un singolo soggetto (età, sesso, stile di vita, abitudini alimentari, eventuali patologie)”. Ma una buona notizia c’è: siamo di fronte ad una malattia curabile: “esistono una serie di farmaci – ha spiegato Francesco Angelico – che possono abbassare in modo significativo il livello di colesterolo e sono anche in grado di proteggere l’apparato cardiovascolare. L’importante, dunque è necessario fare una diagnosi precoce e curarsi. Tutti dovrebbero fare almeno un controllo entro i primi vent’anni di vita”. Francesco Angelico, direttore del Day service di medicina Interna e Malattie Metaboliche della prima clinica medica del Policlinico Umberto I di Roma:  

Pubblicato il: 19/09/2016
Redazione: Pagine Salute


INSERISCI COMMENTO:

Inserire Username
Inserire Password
IMMAGINE:
VIDEO:
PDF:
Inserire Commento



NON SEI ANCORA ISCRITTO AL PORTALE? ISCRIVITI!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA:


INVIA QUESTA NOTIZIA:
 

ACCEDI ALLA HOME PAGE TERRITORIALE DI:

PREVENZIONE

 
 

REDAZIONALI CORRELATI:

EVENTI

IN PROGRAMMA
REALIZZATI