ASSISTENZA INSERZIONISTI:

TEL ROMA 06.94800.774

FAX ROMA 06.94800.775

TEL MILANO 02.3031.6868 Fax 02.3031.6869

FAX MILANO 02.3031.6869

MAIL info@paginesalute.it

NEWS

Donne e vie urinarie, problemi e fastidi: Nationals Institute of Health


Una donna su due ha il destino segnato: ad un certo punto della sua vita dovrà fare i conti con alcuni fastidi, più o meno gravi, alle vie urinarie. A lanciare l’allarme è il National Institutes of Health: “Entrano in gioco diversi fattori " - afferma Benjamin Brucker, professore di urologia, ostetricia e ginecologia presso la NYU Langone Medical Center - soprattutto bisogna fare i conti con i cambiamenti ormonali e con le conseguenze di una o più gravidanze." Anche in questo caso la prevenzione può giocare un ruolo fondamentale. Gli esperti consigliano innanzitutto di fare esercizi per rinforzare il pavimento pelvico. Se la situazione è, però, già degenerata a tal punto da soffrire di incontinenza, allora si può prendere in considerazione l’utilizzo di un dispositivo rimovibile che da un lato funge da tampone e dall’altro sostiene l'uretra. Anche il ricorso alla chirurgia non è da escludere. Piccoli gesti quotidiani, poi, possono ulteriormente migliorare la situazione. Il primo consiglio è di rivedere le proprie abitudini alimentari eliminando cibi e bevande che possono irritare la vescica. I primi nemici della vescica irritata sono caffè, tè, alcol, bevande gassate, dolcificanti artificiali, agrumi e cibi piccanti. Gli specialisti, poi, consigliano anche di provare a svuotare la vescica in modo programmato: si parte da intervalli più piccoli, di un’ora ad esempio, fino ad allungarsi pian piano a due o tre ore. Proprio come se fosse una ginnastica che aumenta di intensità giorno dopo giorno. Esistono anche dei farmaci che agiscono rilassando il muscolo della vescica. E se la situazione si complica al punto tale da contrarre un’ infezione delle vie urinarie la soluzione di trova in una sola parola: antibiotici. Anche in questo caso qualche piccolo gesto preventivo esiste: evitare indumenti intimi molto stretti, bere molta acqua e non trattenere la pipì.    

Pubblicato il: 09/12/2016
Redazione: Pagine Salute


INSERISCI COMMENTO:

Inserire Username
Inserire Password
IMMAGINE:
VIDEO:
PDF:
Inserire Commento



NON SEI ANCORA ISCRITTO AL PORTALE? ISCRIVITI!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA:


INVIA QUESTA NOTIZIA:
 

ACCEDI ALLA HOME PAGE TERRITORIALE DI:

UROLOGIA

 
 

REDAZIONALI CORRELATI:

EVENTI

IN PROGRAMMA
REALIZZATI

OPERATORI E CENTRI